Cosa ci aspettiamo dai media?

Credo che il problema dei media informativi non sia solo che troppo spesso nascondano neanche tanto velati intenti propagandistici, è che la gente ha la fede che sia in loro potere porle tutto su un piatto d’argento. Il punto, quindi, è che non si trattano i media con la dovuta razionalità – non che faccia loro gioco spingere le persone a farlo, comunque. Essi infatti sono, anche a trattarli per ciò per cui vogliono porsi, in ogni caso solo UN mezzo e UNA fonte d’informazione. Dare loro una discreta fiducia laddove non si ritenga che essi possano deformare la realtà per interesse o peggio per emotività, sempre che le fonti a cui essi debbono risalire non siano inquinate di per sé, sta al proprio senso critico, un po’ come si dovrebbe fare con ogni persona che ci racconta una storia. Ricordiamo che essi, anche quelli di Stato, sono aziende che devono badare a dire ciò che è necessario per continuare il lavoro delle persone che la fanno, il che include rispettare l’attesa di oggettività, accuratezza e completezza ma non ci esonera di certo, mi ripeto, dal senso critico, al di là delle proteste.

Advertisements

Tags: ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: