A regulation to manufacture biofuel

3 July 2011

The strenght points of biofuel are several.

That is not just a source of less pollution, but that is a renewable form of fuel, derivating from biomasses.

However, when it is produced from manufacturing cultivable plants, it needs a regulation about cultivation of these and its manufacturing and trade.

Advertisements

Aphorisms – Aforismi [3]

19 June 2011

(3)

You must solve problems in the sequence which they are in front of you in.

I problemi si risolvono nell’ordine in cui si presentano.

Aphorisms – Aforismi [2]

13 June 2011

(2)

People has always a WTF nothing to do. That’s not enough: they are so idiot that, not to admit that, carry on pervicaciously to do THAT (nothing).

La gente non c’ha mai un ca**o da fare. Non solo: è così idiota che, pur di
non ammetterlo, insiste con pervicacia a non farlo.

Aphorisms – Aforismi [1]

9 June 2011

(1)

A civil world or a barbarian world? There is barbarism when the hegelian synthesis complexity = simplicity vs. complicatedness breaks.

Civiltà e barbarie? Barbarie è quando si spezza la sintesi hegeliana
complessità = semplicità vs. complicatezza.

Milton Friedman e l’inflazione negli anni Ottanta

9 January 2011

Questa lettera era per il Corriere della Sera, la posto qui.

“Egregio dott. Romano,

Vorrei fare un’osservazione riguardo alla citazione su Milton Friedman di Marco Sabelli a pag. 26 del Corriereconomia del 25/10/10. Se l’offerta di moneta è 1.000 ma la percentuale di moneta detenuta dalla popolazione è il 50%, in termini d’inflazione è la stessa cosa che se l’offerta è 2.000, il doppio, ma la quantità di moneta detenuta dalla popolazione in termini percentuali è la metà, il 25%. L’osservazione è simile a quelle fatte dalle teorie di Joseph Stiglitz e dalla teoria quantitativa della moneta della Scuola economica di Cambridge.

Ciò che aumenta di fatto in questo caso è la quantità di moneta disponibile per fare operazioni finanziarie (piuttosto che investimenti nel periodo considerato da Sabelli), cioè in pratica acquistare azioni p. es., con “l’inflazione di cose come il prezzo delle azioni” ovvero bolle speculative.

Il quindicennio ’80-’95 è stato caratterizzato da grossi trasferimenti di moneta da parte degli Stati tramite il settore dello Stato sociale alla popolazione, per inciso a carico del debito pubblico, non bilanciato dalle entrate.

Vorrei infine notare che il 45% della ricchezza italiana è detenuto dal 10% della popolazione.”

Sabelli osservava che ad alta inflazione nel periodo ’80-’95 non corrispondeva un equivalente aumento dell’offerta di moneta, contrariamente alle teorie di Friedman.

Milton Friedman and the inflation during Eighties

2 January 2011

This letter was for the Italian newspaper Corriere della Sera, I post it here translated.

“Dear dr. Romano,

I would make an observation about the mention of Milton Friedman by Marco Sabelli in pg. 26 of “Corriereconomia” of 10/25/10. If the money supply is 1,000 but the percentage in possession of people is 50%, in terms of inflation that is the same of a supply of 2,000, the double, but with money quantity in possession of people the half percentage, 25%. This observation is like the ones made by Joseph Stiglitz‘s theories and Quantity theory of money by the Cambridge school of economics.

What grows actually in that case is the quantity of money available for financial operations (rather than for investments during the period taken in consideration by Sabelli), i.e. practically buying shares for example, with “the inflations of things like the shares prices” i.e. stock market bubbles.

The fifteen years period ’80-’95 was characterised by big transfers of money from States by their Welfare sector to people, by the way at expenses of the government debt, not balanced by revenues.

I would finally point that 45% of Italian resources is in possession of 10% of the populace.”

Sabelli observed that with a high inflation during the period ’80-’95 there was not an equivalent growth of money supply, in contrast with Friedman’s theories.

Military or paramilitary band: Italian Government decriminalises

25 December 2010

The decriminalisation (i.e. changing from jail to a fine of the connected penalty) in Italy of the criminal offence of military or paramilitary band, called also “Lodo Calderoli” – because it was the veto of the minister Roberto Calderoli in the Council of Ministers of Italy to its elimination from the governmental decree, which until today it is unknown how it is entered in, of the regulation that institutes it that held it in that – is an attempt to destroy the sovereignty of the Italian State.

Just the State has the right (and the duty) of instituting military structures, its own ones, on its own territory. I invite the President of Italy to point the matter to the Italian Government, before signing the reiteration of the governmental decree.

Banda militare o paramilitare: il governo depenalizza

23 December 2010

La depenalizzazione del reato di banda militare o paramilitare, detto anche Lodo Calderoli perchè è stato il veto di Calderoli alla sua eliminazione dal decreto, in cui a tutt’oggi non si sa come sia entrata, della norma che la istituisce a tenerla in esso, è un attentato alla sovranità dello Stato.

Solo lo Stato ha il diritto (e il dovere) di istituire strutture militari, le sue, sul suo territorio. Invito il Presidente della Repubblica a indicare la questione al Governo, prima di firmare la reiterazione del decreto.

Economia – Scuola Austriaca

7 October 2009

Ecco un link ad un excursus su Ludwig von Mises a partire dalla scuola economica austriaca. Il link lo riprende nel punto che ritengo più interessante.

The Essential von Mises – III – Mises e il Ciclo Economico

di Murray N. Rothbard – dal sito www.usemlab.com

Link – Benessere Interno Lordo vs. Prodotto Interno LordoStigli

4 October 2009

Un link ad una pagina de Il Sole 24 Ore che tratta un nuovo indice sviluppato dal giornale per misurare la qualità della vita non con la semplice circolazione di moneta (PIL) — seppure, anche senza pretendere che “spacchi il capello in quattro”, largamente incompleto.

Questo articolo è giunto a stretto giro di boa dall’incarico affidato in Francia da Nicolas Sarkozy in questa direzione con l’aiuto del nobel Joseph Stiglitz.

Provincia per provincia l’Italia del benessere

di Francesca Barbieri e Chiara Bussi – Il Sole 24 Ore